Un chirurgo di fama: “Gli adolescenti che cambiano sesso non saranno mai in grado di raggiungere la soddisfazione sessuale”

Riportiamo un’allarmante notizia riferita dal sito GRIPT.it, che fa capire come il fatto che la somministrazione di bloccanti puberali produca effetti pesanti e irreversibili sullo sviluppo dei giovani adulti non rappresenta una preoccupazione circolante solo in ambiti poco informati. Con riferimento all’impatto di tali farmaci nella chimica della soddisfazione sessuale, in un convegno organizzato a marzo 2022 dalla Duke University, North Carolina, US, la dottoressa Marci Bowers, chirurgo americano specializzato in cambiamenti di sesso, ha riferito che, nessuno dei ragazzi (maschi) che hanno assunto bloccanti allo stadio di Tanner 2, vale a dire, all’inizio della pubertà, ha poi potuto provare un orgasmo. Tale osservazione risulta essere stata presentata dalla dottoressa come una conclusione raggiunta sulla base della propria esperienza professionale, e un “campanello d’allarme” per gli addetti al settore.
Sono considerazioni che tutte le associazioni medicali dovrebbero valutare con responsabilità, senza sconcertarsi per le richieste di cautela emerse nella società civile.

Leggi l’articolo originale:

Ti potrebbe interessare anche

Lettera del Servizio nazionale inglese ai responsabili delle cliniche di genere per adulti

Dr. Cass ai giovani con disforia di genere: “La scienza ha sbagliato, ma ora non possiamo farvi decidere al buio”

Cosa si cela in un nome? Lettera di una mamma

L’Accademia Europea di Pediatria invita alla cautela nella gestione clinica di bambini e adolescenti con disforia di genere