Chirurgia superiore

Un ospedale pediatrico parla della mastectomia bilaterale per l’affermazione di genere nei minori.

Pubblichiamo nostra traduzione di un articolo di Bernard Lane pubblicato su Gender Clinic News il 30 giugno 2023

Al personale della clinica di genere di un ospedale pediatrico australiano viene data una visione rosea della doppia mastectomia come “parte integrante” del cambiamento di genere medicalizzato con alti livelli di soddisfazione.

Sebbene la clinica finanziata con fondi pubblici a Brisbane, nel Queensland, non offra questo intervento chirurgico, un documento interno di “istruzione di lavoro” per il personale afferma che il tribunale della famiglia ha giudicato le ragazze di età inferiore ai 15 anni che si identificano transgender competenti per acconsentire alla rimozione dei loro seni sani.

“Chirurgia ricostruttiva del torace è considerato parte integrante del processo di transizione per molti maschi trans e giovani non binari con sviluppo toracico [cioè femmine con seno] e ha bassi tassi di complicanze e alti livelli di soddisfazione “, afferma il documento.

Spesso indicato come “chirurgia superiore”, questo intervento è la terza fase del cosiddetto protocollo olandese per il trattamento del disagio della disforia di genere, con i bloccanti della pubertà e gli ormoni cross sex come prime due fasi.

I pionieri olandesi del protocollo hanno indicato l’intervento chirurgico dopo l’età di 18 anni, ma le principali restrizioni e le salvaguardie del loro approccio sono state allentate a livello internazionale, specialmente nei paesi anglofoni seguendo il modello americanizzato di “affermazione di genere”, che spinge per un accesso più precoce e più facile agli interventi medici.

La base di prove per la riassegnazione di genere medicalizzata dei minori si è dimostrata molto debole e incerta dalle revisioni sistematiche riportate dal 2020 in Finlandia, , Svezia, Regno Unito e nello stato americano della Florida.

Sono iniziati contenziosi in diverse giurisdizioni in cui i “detransitioners” che arrivano a pentirsi degli interventi medici concludono che i loro problemi reali, alla base del disagio di genere, non sono stati esplorati o trattati. I professionisti della medicina di genere affermano che allevia la disforia, migliora la salute mentale e salva vite umane.

Video: “Hanno detto che il tasso di rimpianto è inferiore all’uno o due per cento”, racconta la detransitioner americana Chloe Cole

Diventa privato

Il documento di istruzioni di lavoro per il servizio di genere del Queensland offre due linee guida terapeutiche di affermazione di genere con suggerimenti clinici e criteri per lavorare con i pazienti “che scelgono di accedere a questo trattamento [chirurgico] privatamente”.

Ciò solleva domande sul fatto che l’ospedale pediatrico consente [privatamente] la doppia mastectomia per i pazienti di età inferiore ai 18 anni.

Il numero di bambini iscritti al servizio di genere con sede a Brisbane è cresciuto da 48 nel 2014 a 635 nel 2021, secondo i dati ottenuti ai sensi della legge sulla libertà di informazione.

All’inizio di questo mese sui social media, un account che si identificava come un “uomo trans” di 15 anni ha fornito una guida utile per poter ottenere con successo la “chirurgia superiore” anche per i minori nel Queensland con genitori consenzienti.

Il giovane, una donna biologica, ha detto che il dottor Brian Ross, uno psichiatra in uno studio privato che lavora part-time presso la clinica di genere del Queensland Children’s Hospital, ha scritto la lettera di consenso per la chirurgia.

“Ha scritto la mia lettera dopo un solo appuntamento e mi ha augurato buona fortuna per il futuro e ha detto che sarebbe stato disposto ad aiutare dove poteva, ragazzo adorabile, ci tornerei, dopo un appuntamento”, ha detto il giovane nel post sui social media.

Alla domanda online sull’apparente facilità di questa valutazione, ha risposto: “Pensavo che dovesse essere così facile dato che sono molto disponibile riguardo alla mia disforia e a come mi piacerebbe risolverla, ai piani futuri per me ecc… Sono sicuro che non tutti gli psicologi siano utili come è stato il mio, assicurati solo di fare le tue ricerche!”

Altri post di questo account hanno rivelato un tentativo di suicidio, l’acquisto “fai da te” di testosterone in attesa di un appuntamento presso la clinica di genere del Queensland e l’interesse per una futura isterectomia.

Non è chiaro se il giovane fosse ancora in lista d’attesa della clinica di genere o fosse diventato un paziente della clinica al momento del rinvio chirurgico a maggio o quando la mastectomia è stata eseguita all’inizio di questo mese. Il contesto suggerisce che il dottor Ross ha visto il 15enne nel suo studio privato.

Le istruzioni operative della clinica affermano che “in circostanze eccezionali potrebbe essere nel migliore interesse di un adolescente di età inferiore ai 18 anni prendere in considerazione un intervento di chirurgia ricostruttiva del torace prima dell’età adulta..

La decisione “dovrebbe essere presa con il consenso dell’adolescente, dei suoi genitori e del team multidisciplinare, in collegamento con un chirurgo”, si legge nel documento.

Video: Dr. Johanna Olson-Kennedy, direttrice della clinica di genere presso il Children’s Hospital di Los Angeles, delinea uno studio in cui 33 ragazze di età inferiore ai 18 anni sono state sottoposte a un “intervento chirurgico al torace”; due avevano 13 anni.

“Nel 2019, il direttore della clinica [Royal Children’s Hospital Melbourne gender] Dr. Telfer ha detto alla commissione reale di Victoria sulla salute mentale che “molti” dei suoi nuovi pazienti “maschi trans post-puberali” volevano “chirurgia ricostruttiva del torace”, e l’ospedale aveva l’esperienza ma non i fondi. Alla domanda se la clinica abbia indirizzato i suoi pazienti a chirurghi privati per interventi chirurgici di alto livello o altri interventi chirurgici “di affermazione di genere”, l’ospedale ha dichiarato [nel novembre 2021] di “non essere a conoscenza” di tali rinvii Notiziario, The Australian, 27 novembre 2021″.

Diversità naturale

Vincolante per tutto il personale che entra in contatto con i pazienti della clinica di genere del Queensland, il documento di istruzioni di lavoro approva l’approccio terapeutico di affermazione di genere e afferma che “essere transgender, non binari o di genere diverso [è] una parte dello spettro naturale della diversità umana”.

Per sostenere la sua promozione della chirurgia irreversibile, il documento cita una revisione sistematica dei risultati del trattamento per i minori senza spiegare al personale le sue carenze.

La revisione del 2021 di Bustos et al ha coperto 22 studi che riportavano livelli di soddisfazione dopo il trattamento, ma la maggior parte dei pazienti erano adulti, un gruppo diverso dai casi clinici di genere odierni dominati da ragazzine adolescenti con disforia atipica.

Solo cinque degli studi esaminati hanno avuto un tempo di follow-up di oltre un anno. La letteratura suggerisce che il rimpianto del trattamento può richiedere diversi anni per manifestarsi.

Un’altra revisione del 2021, dello psichiatra australiano Dr. Alison Clayton, si è concentrato più nettamente sui pochi studi disponibili che riguardano la mastectomia in giovani donne trans-identificate. (Solo due studi sono emersi in entrambe le recensioni. Il documento di istruzioni di lavoro per il personale della clinica di genere non cita il documento di Clayton.)

Il Dr. Clayton ha concluso che solo una manciata di studi di bassa qualità e a breve termine ha evidenziato benefici per la salute mentale in seguito a mastectomia bilaterale in adolescenti, rendendo questo “un trattamento sperimentale” che necessita di una ricerca più rigorosa e approvata dall’etica.

“A mio parere, è sorprendente che medici e ricercatori affermino che la chirurgia toracica per i giovani [disforici di genere] è un intervento basato sull’evidenza”, ha scritto.

“Una condizione necessaria per [il consenso informato] è l’onestà del clinico, che non è soddisfatta se i medici sopravvalutano la base di prove o agiscono come ‘cheerleader’ per la transizione”.

Scrivendo sulla rivista Archives of Sexual Behavior, il Dr. Clayton ha sostenuto che la mastectomia trans potrebbe col tempo essere vista come “medicina pericolosa” come pratiche passate screditate come la lobotomia psichiatrica, che ha vinto un premio Nobel nel 1949.

Ha sottolineato che gli errori passati della medicina come la lobotomia e la terapia della malaria erano “ampiamente celebrati” all’epoca, compresa la copertura della “stampa acritica” di “audaci eroi medici con il coraggio di prendere ‘rimedi disperati’ necessari per curare ‘mali disperati'”.

Altre notizie e opinioni sulla mastectomia trans-

“La domanda di [chirurgia toracica o mastectomia trans] durante l’adolescenza è in aumento. Tuttavia, pochi ospedali pediatrici mettono questo intervento a disposizione degli adolescenti. Questo articolo si concentra sulla seguente domanda etica: i medici dovrebbero rendere disponibile la chirurgia toracica agli adolescenti maschi transgender? Sosteniamo che rendere la chirurgia toracica disponibile agli adolescenti maschi transgender in alcune circostanze è eticamente giustificabile per tre motivi, basati sui concetti di beneficenza, privacy e non discriminazione “- McDougall et al, documento di bioetica che coinvolge ricercatori dell’Università di Melbourne e della clinica di genere presso il Royal Children’s Hospital Melbourne, 2021
“Le conseguenze di quello che mi è successo sono state profonde: possibile infertilità, perdita del seno e incapacità di allattare, genitali atrofizzati, una voce cambiata in modo permanente, peli sul viso. Quando sono stata vista alla Clinica Tavistock, avevo così tanti problemi che era confortante pensare che ne avevo davvero solo uno che doveva essere risolto: ero un maschio in un corpo femminile. Ma era compito dei professionisti considerare tutte le mie comorbidità, non solo affermare la mia ingenua speranza che tutto potesse essere risolto con ormoni e chirurgia”—detransitioner Keira Bell, , rivista Persuasion, 7 aprile 2021
“Non ci sono statistiche ufficiali su quanti minori ricevono interventi chirurgici di alto livello ogni anno negli Stati Uniti. Il New York Times ha intervistato le principali cliniche di genere pediatriche in tutto il paese: undici cliniche hanno dichiarato di aver effettuato un totale di 203 procedure su minori nel 2021 e molte hanno riportato lunghe liste d’attesa. Altre nove cliniche hanno rifiutato di rispondere e sei hanno dichiarato di aver indirizzato i pazienti ai chirurghi in uno studio privato. [Un chirurgo che si promuove su TikTok] ha detto di aver eseguito 13 interventi chirurgici su minori l’anno scorso, rispetto a una manciata di alcuni anni fa. Un ospedale, Kaiser Permanente Oakland, ha effettuato 70 interventi chirurgici di alto livello nel 2019 su adolescenti di età compresa tra 13 e 18 anni, rispetto ai cinque del 2013, secondo i ricercatori che hanno condotto un recente studio. “Non riesco onestamente a pensare a un altro campo in cui il volume sia esploso in quel modo”, ha detto la dottoressa Karen Yokoo, un chirurgo plastico in pensione dell’ospedale” — notiziario, The New York Times, 26 settembre 2002
“La causa è stata presentata per conto di Layla Jane (Kayla Lovdahl nella causa), una giovane donna [americana] che è stata sottoposta a transizione medica da bambina. Layla Jane sta cercando giustizia contro il Permanente Medical Group, Kaiser Foundation Hospitals e i medici che hanno facilitato la sua transizione dai 12 ai 17 anni. Questo processo includeva bloccanti della pubertà, ormoni cross-sex e una doppia mastectomia eseguita quando aveva solo 13 anni” – notiziario, , Reality’s Last Stand, 15 giugno 2023
“[Il Journal of American Psychiatry ha] dovuto pubblicare una straordinaria correzione a un documento statunitense-svedese del 2019 salutato come una svolta globale in un campo in cui anche i medici che affermano il genere ammettono che le prove sono a breve termine e di bassa qualità. Il documento peer-reviewed è stato il primo a utilizzare i dati ufficiali svedesi, che sono insolitamente completi, per affermare che la chirurgia come la mastectomia o la ricostruzione genitale ha ridotto la necessità di trattamenti di salute mentale dell’8% all’anno nel decennio successivo. “Non possiamo più dire che ci mancano prove di alta qualità dei benefici di fornire interventi chirurgici di affermazione di genere alle persone transgender che li cercano”, ha detto il coautore dello studio Prof. John Pachankis, che dirige l’iniziativa di salute mentale LGBTQ presso l’Università di Yale … [L’anno successivo, il 1 ° agosto 2020] la rivista americana ha pubblicato una correzione, un editoriale e lettere di una dozzina di psichiatri, clinici e ricercatori in quattro paesi che identificano molteplici difetti nel documento del 2019, con la conclusione che i dati non hanno mostrato alcun miglioramento della salute mentale dopo l’intervento chirurgico o il trattamento ormonale.notiziario, The Australian, 18 agosto 2020
“Un noto studio di follow-up svedese di 30 anni [Dhejne et al 2011] ha confrontato individui sottoposti a transizione medica con coetanei [non trans] di pari età su misure chiave di morbilità e mortalità. Lo studio ha rilevato tassi di suicidio nettamente elevati tra gli adulti in transizione (19 volte superiori ai controlli complessivi e 40 volte superiori per gli individui da femmina a maschio) e morbilità e mortalità per tutte le cause significativamente elevate, con curve di sopravvivenza tra gli adulti in transizione e i loro controlli [non trans] abbinati marcatamente divergenti al segno di 10 anni e oltre. “- Levine & Abbruzzese, articolo di giornale, Rapporti attuali sulla salute sessuale, aprile 2023

Nota: Children’s Health Queensland, l’organismo responsabile del servizio di genere, ha rifiutato di rispondere a qualsiasi domanda sui suoi processi sulla base del fatto che GCN non è “un organo di informazione riconosciuto”. Il dottor Ross è stato contattato per un commento. GCN non contesta che i medici che affermano il genere credano sinceramente che i loro interventi aiutino i giovani vulnerabili

Ti potrebbe interessare anche

Primario altoatesino sul testosterone: “Una miriade di controindicazioni anche mortali”

Chi finanzia Genspect (e GenerAzioneD)?

Il Foglio: “Tutto l’occidente si fa prudente con i bloccanti della pubertà. Tranne l’Italia”

Dottore, le racconto di mia figlia