Disforia di genere e minori: Mattino Cinque affronta i dubbi sollevati sul Careggi

La trasmissione Mattino Cinque News, nelle puntate del 22 dicembre e del 29 dicembre, ha affrontato il tema del trattamento della disforia di genere nei minori, condizione che negli ultimi anni si manifesta in un numero sempre crescente di bambini e adolescenti, e che solleva il tema delicato dell’utilizzo di farmaci come la triptorelina per bloccare la pubertà in bambini affetti da disforia di genere.

Attraverso un’interrogazione parlamentare al Ministro della Salute, il senatore Maurizio Gasparri ha recentemente sollevato dubbi riguardo alla qualità degli approcci psicologici offerti presso l’ospedale Careggi di Firenze, sospettando che non siano adeguati per i giovani pazienti in trattamento. Dopo l’interrogazione parlamentare, l’ospedale Careggi ha annunciato che le risposte alle perplessità del senatore arriveranno nelle sedi opportune.

All’ospedale di Careggi si tratta la disforia di genere nei bambini somministrando bloccanti della pubertà, che impediscono la crescita del seno, dei testicoli e inibiscono il ciclo mestruale, e i cui effetti a lungo termine non sono del tutto chiari.
L’iter, secondo le indicazioni dell’Aifa, dovrebbe essere accompagnato da un percorso di supporto psicologico. C’è il fondato sospetto che al Careggi questo supporto non sia garantito in toto nelle modalità previste, se non praticamente assente. In seguito all’interrogazione parlamentare del Senatore Gasparri che solleva molti dubbi sull’iter di prescrizione di tali farmaci – sui quali c’è grande dibattito nella comunità scientifica – Mattino Cinque ha cercato di approfondire la questione, dando voce a diversi interlocutori: il senatore Gasparri, una rappresentante del Careggi, il presidente della Società Psicoanalitica Italiana, la madre di una ragazzina trans in cura presso il centro di Firenze e altri ancora.

Nella puntata del 29 dicembre sono intervenute, tra gli altri nomi, la giornalista Marina Terragni, e l’avvocata Annamaria Bernardini De Pace che si è interrogata sul motivo per cui, davanti a un disallineamento tra corpo e psiche, si debba dare priorità alla trasformazione del corpo piuttosto che lavorare sulla psiche.

La puntata del 22 dicembre è disponibile qui

La puntata del 29 dicembre è disponibile qui

Riportiamo alcuni dei servizi andati in onda durante la trasmissione.

22 dicembre – CAREGGI: TRATTAMENTI PER IL CAMBIO GENERE
Pratiche dubbie, interrogazione di Gasparri

https://mediasetinfinity.mediaset.it/video/mattinocinquenews/careggi-trattamenti-per-il-cambio-di-genere_F312802801065C02

22 dicembre – DISFORIA DI GENERE, COME VIENE TRATTATA NEGLI OSPEDALI?
I dubbi di Maurizio Gasparri sul “Careggi”

https://mediasetinfinity.mediaset.it/video/mattinocinquenews/disforia-di-genere-come-viene-trattata-negli-ospedali_F312802801065C03

22 dicembre – DISFORIA DI GENERE, LA STORIA DI MAMMA CINZIA
“Il percorso travagliato di mia figlia”

https://mediasetinfinity.mediaset.it/video/mattinocinquenews/disforia-di-genere-la-storia-di-mamma-cinzia_F312802801065C04

22 dicembre – GENDER FLUID, TEORIA CONTRO SESSO PREDEFINITO
Ricadute pratiche su comportamenti e vestiti

https://mediasetinfinity.mediaset.it/video/mattinocinquenews/gender-fluid-teoria-contro-sesso-predefinito_F312802801065C05

29 dicembre – DISFORIA DI GENERE, IL CASO CAREGGI DI FIRENZE
Ecco come funziona in Spagna e Inghilterra

https://mediasetinfinity.mediaset.it/video/mattinocinquenews/disforia-di-genere-il-caso-careggi-di-firenze_F312802801068C12

29 dicembre – DISFORIA DI GENERE, COME VIENE TRATTATA NEGLI OSPEDALI?
I dubbi di Maurizio Gasparri sul “Careggi”

https://mediasetinfinity.mediaset.it/video/mattinocinquenews/disforia-di-genere-come-viene-trattata-negli-ospedali_F312802801068C13

Ti potrebbe interessare anche

“Stop alla promozione della transizione per i minori”: quando si esporranno anche i pediatri italiani?

Lo studio di Turban sulla triptorelina: tutti lo citano, pochi lo leggono.

Lettera ai genitori del Careggi

Punto di vista dall’estero: “Rotten Endocrinology in Italy”